LE FASI DEL TRATTAMENTO HBTC-RFA

 

Il protocollo terapeutico Human Body Total Care con il regolatore funzionale Aragao RFA, ci consente di effettuare per la salute dei nostri pazienti, un trattamento integrale, sistemico, a partire dalla bocca, in maniera veramente efficace.
Adempie alla nostra visione di valorizzare i pazienti, al di là di ciò che è la loro bocca e i loro denti permettendo di regolarizzare le funzioni corporee attraverso il nervo trigemino 

041.jpg

Il trigemino , il principale nervo cranico dell’apparato stomatognatico, ha connessioni con altri nervi responsabili della regolazione di molte altre funzioni del nostro organismo come la digestione, la respirazione, la circolazione, il sistema endocrino, il sistema immunitario, etc ..., apportando cambiamenti che possono influenzare il nostro equilibrio strutturale, biochimico e psico-emotivo.
Possono essere trattati con successo e senza farmaci molte malattie croniche per le quali, ad oggi, la medicina convenzionale non offre soluzioni terapeutiche valide, limitandosi esclusivamente a trattamenti sintomatici.

 
Permettendo al paziente di trovare il proprio equilibrio naturale, evitando la malattia, noi cerchiamo SALUTE.

image086.jpg

A seconda del problema e dell'età del paziente, esistono diverse linee guida di trattamento con RFA

Fino a 2 anni di età, non sono richiesti apparecchi, ma vengono fornite tutta una serie di consigli e vengono prescritti solo esercizi volti a migliorare la fisiologica respirazione nasale e a favorire una corretta masticazione bilaterale e alternata .


A partire dai 2 anni di età, periodo in cui possono comparire alterazioni morfologiche di crescita dei mascellari, é richiesto uno stimolo maggiore con l'uso di RFA, che è un dispositivo intraorale rimovibile di uso continuo (24 ore al giorno), tranne durante i pasti integrato con un protocollo di esercizi per favorire un corretto sigillo labiale e una corretta masticazione. In questo modo sarà possibile intervenire favorendo un corretto sviluppo di crescita con il recupero di una adeguata morfologia e con la conseguente relazione fisiologica ossea e dentaria tra mascellare e mandibola.


Dopo i 12/14 anni di età e nel paziente adulto disfunzionale:
Quando si è completata la fase di crescita ossea, tra i 12 ed i 14 anni, i cambiamenti sia ossei che dentali e funzionali avvengono molto più lentamente.

La principale caratteristica del trattamento degli adulti, soprattutto quando si è avuta una perdita della fisiologica dimensione verticale di occlusione, è che, dopo 6 mesi di trattamento con RFA, potrebbe essere necessario un tipo di riabilitazione che modifichi la morfologia e l'altezza dei denti, con corone o ponti di natura protesica o quant’altro, per dare una buona stabilità occlusale a questa nuova posizione mandibolare, allo scopo di mantenere e assicurare una corretta e fisiologica masticazione bilaterale con le ATM che si ritroveranno in equilibrio funzionale e senza patologia.
In questo modo otterremo un equilibrio funzionale, morfologico ed estetico a livello del viso e un miglioramento posturale integrale.
Nel fare questo ci preoccuperemo che le riabilitazioni siano le meno invasive per alterare il meno possibile quella che è la morfologia naturale dei denti del paziente.
Per questo molte volte utilizzeremo le placche di verticalizzazione che miglioreranno la morfologia dentale. In questo modo avremo bisogno di un minore aumento, attraverso la protesi, della dimensione verticale d’occlusione, fino a raggiungere la situazione fisiologica ottenuta con l’uso del protocollo HBTC-RFA.

Questa terza situazione tra le tre fasi HBTC-RFA è quella che ci si presenta più frequentemente nella maggior parte di casi di pazienti adulti che ci consultano per problemi di dolore cronico.
Sono quelli con cefalee, emicranie, vertigini, cervicalgie, bruxismo, apnea del sonno, lombalgie, fibromialgia, stanchezza cronica e molti altri quadri clinici .
Quest'ultimo punto è quello che si verifica nei pazienti con dolore cronico, mal di testa, emicranie, vertigini, bruxismo, fibromialgia, roncopatia, ecc ...

 

LA RESPIRAZIONE ORALE
Chiamiamo Respirazione orale quel tipo di situazione in cui l'aria raggiunge i nostri polmoni attraverso la bocca, in modo non fisiologico. La respirazione orale comporta una serie di cambiamenti che finiscono per influenzare la nostra salute favorendo lo sviluppo di varie malattie.
Questi cambiamenti vengono prodotti non eseguendo il filtraggio dell'aria, asciugando e infiammando tutte le mucose fino ai polmoni. La temperatura dell'aria non è uguale a quella del nostro organismo, se entra fredda arriva fredda ai polmoni. L'aria non viene umidificata, compromettendo la pressione degli alveoli polmonari e privandoli dei componenti chimici essenziali per il loro corretto funzionamento.
Allo stesso modo, la masticazione viene ad essere compromessa dal momento che entra in conflitto con la funzione respiratoria: i respiratori orali masticano solo da un lato.
Difatti la persona che respira attraverso la bocca perde il riflesso del sigillo labiale, quindi al momento della deglutizione la lingua sarà costretta ad eseguire un doppio lavoro sia la funzione di sigillo che quella di portare la saliva o il bolo alimentare all'esofago.
Anche la qualità della saliva è alterata così come il senso del gusto, si tratta di persone che non percepiscono bene i sapori e hanno bisogno di aggiungere più sale e spezie ai pasti per farli insaporire.
Tra le malattie del tratto respiratorio superiore causate dalla respirazione orale ci sono la rinite, la sinusite, l'otite, l'ipertrofia tonsillare e adenoidea.
Hanno una marcato asimmetria facciale a causa di uno sviluppo squilibrato della muscolatura durante l'esecuzione della masticazione unilaterale. Lo stesso accade con il resto del corpo, per esempio la scapola sarà più alta dal lato della masticazione. Anche la posizione della testa per favorire il passaggio dell'aria è più avanzata, il che impedisce il corretto funzionamento dei muscoli scaleni responsabili dell'innalzamento delle costole, riducendo così l'espansione polmonare.
C'è ripercussione nella posizione dei visceri e nello sviluppo di svariate patologie.

 

RFA, è come viene chiamato il regolatore funzionale Aragao.

 

È un tipo di apparecchio rimovibile progettato per produrre miglioramenti non solo nella posizione dei denti, ma altresì per apportare cambiamenti a livello mandibolare modificando lo stato dei muscoli della testa e del collo, con un fisiologico cambiamento posturale.
Svolge il suo lavoro trasformando e adattando fisiologicamente l'organismo a una situazione nuova e più sana senza danneggiare il sistema corporeo.

c825f5f2-2d89-4d7c-85a8-2dec2e567feb.jpg

 cca13464-6277-4a63-b772-9d332726be36.jpg 

 

 

Ci sono tre tipi, di RFA a seconda delle caratteristiche anatomiche di ogni persona. L’apparecchio appropriato verrà scelto dopo lo studio preliminare di foto, modelli di gesso e radiografie. Il dispositivo è realizzato su misura e i materiali di cui è fatto sono resina acrilica e filo di acciaio. Deve essere indossato continuamente (24h) tranne durante i pasti ed è accompagnato da un protocollo di esercizi essenziali per raggiungere gli obiettivi desiderati.
La durata della terapia attiva è di 6 mesi e nel corso del trattamento possono essere necessarie alcune modifiche, specialmente nel caso degli adulti, aggiungendo qualche altro tipo di apparecchio rimovibile con altresì la possibilità di stabilizzare il risultato ottenuto alla fine del trattamento, posizionando protesi, materiali compositi, impianti ... o qualsiasi altro tipo di restauro dentale, allo scopo di ottenere un equilibrio funzionale sulla masticazione, respirazione e deglutizione, funzioni essenziali per una buona salute dell’essere umano.

Maggiori informazioni al link:

http://www.wilsonaragao.com.br/site/lancamento-de-tratamento/