HBTC-RFA 

(“HUMAN BODY TOTAL CARE” - “REGOLATORE DI FUNZIONE ARAGÂO”)


HBTC-RFA    è un protocollo terapeutico che a partire dalla bocca raggiunge tutte le parti del corpo umano; e dalla testa, integrando tutte le funzioni del nervi cranici quali la respirazione, la masticazione, la deglutizione, l’olfatto, il gusto, l’udito, l’equilibrio e la vista, assicurando loro una funzione fisiologica ed equilibrata, è in grado di migliorare tutte le relative patologie elencate di seguito senza la necessità di dover assumere alcun farmaco.

Il protocollo Human Body Total Care (HBTC) funziona attraverso il nervo trigemino (V° paio dei nervi cranici).

Quando si parla del trigemino di solito si pensa solo alla bocca e lo stesso dentista lo associa normalmente a condizioni patologiche associate ai denti o tuttalpiù alla “nevralgia del trigemino” dimenticando che tale nervo è quello che integra le informazioni nervose dalle meningi fino ai piedi, attraverso tutto il sistema nervoso e in particolare con le 12 paia dei nervi cranici stessi.

L'equilibrio delle funzioni già menzionate, ottenuto utilizzando gli RFA e seguendo il protocollo Human Body Total Care (HBTC-RFA), è ciò che migliora lo STATO DI SALUTE dei nostri pazienti, permettendoci di trattare molte malattie sistemiche (dell'intero organismo) attraverso la bocca.

La spiegazione di tutto questo sta nel fatto che  la bocca è in grado di integrare tutta una serie di funzioni che interessano l'intero organismo e pertanto uno squilibrio in essa può avere ripercussioni sulla totalità del nostro essere.

Purtroppo la stragrande maggioranza di medici, di odontoiatri e altre figure non sono a conoscenza di questa realtà, forse a causa della loro visione settoriale dell'intero essere umano e della mancanza di conoscenza integrata delle funzioni orali.


Utilizzando il protocollo HBTC-RFA, è possibile migliorare:

Dolore cronico:

Considerando l'eziopatogenesi del dolore cronico si potrà avere un miglioramento dei seguenti quadri clinici di seguito elencati, quali le sindromi ATM (o disfunzioni craniomandibolari o sindrome di Costen), mal di testa, emicranie, fibromialgia, nevralgie trigeminali "essenziali", sindromi della bocca secca, dolori muscolari, mal di schiena, dolori alle articolazioni, dolore alla colonna ...Oltre ai problemi di postura.

Le cefalee primarie includono emicrania, mal di testa di tipo tensionale, cefalea a grappolo e altre emicranie trigemino-dipendenti. Questi disturbi sono di origine neurovascolare e una risposta vascolare è innescata da un meccanismo neurologico attraverso il nervo trigemino.

Oltre alla convergenza delle entrate periferiche, i nuclei del trigemino ricevono anche ampie connessioni neuronali e interneuronali provenienti da altre zone del sistema nervoso centrale (SNC) e del sistema nervoso autonomo (simpatico e parasimpatico), inclusa la corteccia motoria e allo stesso tempo invia fibre afferenti ad altri nuclei dei nervi craniali alla formazione reticolare, al sistema limbico e all'ipotalamo. Questi nuclei sono altresì ricchi di recettori per lo spettro dei neurotrasmettitori attraverso i quali vengono modulate le entrate sensoriali e i comportamenti motori. Allo stesso modo, i neuroni nocicettivi di secondo ordine del subnucleo caudale che si diramano attraverso tutta la formazione reticolare e la struttura limbica si connettono al sub-nucleo interpolare ,alla porzione orale e al nucleo caudale o spinale sensoriale che è il principale nucleo sensoriale del trigemino.

Questi nuclei ricevono anche, per via discendente, entrate dalla corteccia motore e dei circuiti correlati all'interpretazione del dolore. Queste connessioni corticospinali neuronali di secondo ordine, discendenti e ascendenti, dimostrano che la nocicezione, sia prima che dopo, è legata all'interpretazione del dolore.

È interessante notare che tutte le entrate del SNC si realizzano anche attraverso i neuroni di secondo ordine del tratto dorsale del midollo spinale. Pertanto, il potenziale di intensità del dolore delle regioni al di fuori dei campi recettivi trigeminali può eccitare le strutture del SNC che continuamente sono in comunicazione  con i nuclei trigeminali e ne modulano le loro funzioni.

Malattie neurologiche e allergiche:

Con particolare riferimento alle problematiche di tipo cognitivo/comportamentale come l'Attention Deficit Disorder (ADHD e ADHD) e Sensibilità Chimica Multipla (MCS), Vertigini, Vertigini e Instabilità, spesso correlati alla sindrome di Meniere. Disturbi del sonno e Bruxismo. La sindrome da stanchezza cronica CFS ( o sindrome da fatica cronica), l'ansia e la depressione che sono molto frequenti in tutti i casi segnalati.

Malattie cardiovascolari:

Dovute a ridotta funzionalità cardiaca e a scarsa ossigenazione sanguigna, come l'ipertensione essenziale, l’EPOC, acronimo di Excess Postexercise Oxygen Consumption (volgarmente detto "afterburn"), traducibile in italiano come Consumo di ossigeno in eccesso ...,  e alterazioni che riguardano la  qualità di ossigenazione del sangue.

 Malattie delle vie respiratorie superiori:

Sinusite, rinite infettiva e allergica, mastoiditi, tonsillite, ipertrofia adenoidea.

 Problemi gastrici e intestinali:

Acidità (bruciore di stomaco), disturbi da reflusso gastroesofageo, gastrite, ernia iatale, ulcera gastro-duodenale, candidiasi cronica e sindrome del colon irritabile.

La bocca è la porta del nostro corpo e la porta della SALUTE.

Con essa svolgiamo molte funzioni come masticare, respirare, parlare ... e la usiamo per comunicare e relazionarci con l'ambiente esterno.

L'essere umano è vivo e ha capacità di recupero. Non dimentichiamo questa realtà in medicina.

Maggiori informazioni al link:

http://www.wilsonaragao.com.br/site/lancamento-de-tratamento/